top of page
Giornali piegati

Il mio archivio, la mia vita, il mio percorso...
Zitta a chi?

Sentire la necessità di un archivio della mia vita giornalistica è come udire il sussurro del vento tra le pagine di un libro. Anni trascorsi, lavoro incessante, incontri con anime diverse, alcune profondamente significative, altre fugaci. Ogni evento, ogni parola scritta, ogni sguardo incrociato, ha tessuto la trama di ciò che sono oggi. Ecco perché sento il bisogno di mettere tutta la "mia vita" qui, in questo scrigno di memorie e storie, affinché il passato illumini il presente e sveli il sentiero del futuro.

bottom of page